Freud e lo speleologo

Nello scenario di Pozzo d’Antullo, la compagnia d’arte “Il Bianco e il Rosso” rappresenterà la commedia ‘Freud e lo speleologo’, scritta da Stefano Gambari e liberamente ispirata alla lettera di Sigmund Freud a Wilhelm Fliess, 14 aprile 1898.
Tre giorni prima Freud visitò la grotta di Divača insieme al fratello Alexander e incontrò lo speleologo sloveno Gregor Žiberna, esploratore dell’Abisso dei serpenti (Kačna Jama) e di numerose cavità del Carso: «Riconobbi in lui un nevrotico e interpretai i suoi atteggiamenti da conquistador come un equivalente erotico».
Il duello verbale tra i due non vede, al calar del sipario, nè un vinto nè un vincitore; mentre Freud fa breccia nel mondo di Žiberna, perimetrato dai suoi assiomi, egli stesso è messo sotto scacco dall’analogia tra la reticolarità del mondo sotterraneo e la struttura della mente umana.
Entrambi hanno perso e saranno Nadia e Vesela a smascherarli.

Il Bianco e il Rosso.
Dall’entusiasmo e la passione di quattro amici attori, in una sera di fine estate 2018, davanti a qualche calice di buon vino, nasce “il Bianco e il Rosso”.
Esordiscono a teatro portando in scena sin da subito testi inediti. Oltre ad aver collaborato con diverse associazioni, riescono nell’impresa di portare il teatro direttamente nelle case, riuscendo così a trasformare magicamente salotti e giardini in palcoscenici.

I Neanderthal al Circeo: la storia mai raccontata

Il 29 maggio 2022, presso il Park Hotel Circeo a San Felice Circeo (LT), saranno presentati ufficialmente gli atti del Convegno svoltosi il 19 maggio del 2019. I temi che si sono discussi sono stati incentrati sulla commemorazione degli 80 anni dalla scoperta di Grotta Guattari e sulle ricerche scientifiche riprese dopo anni di silenzio, lasciando la grotta in uno stato di abbandono tale da dare il via agli studiosi ad una nuova ricerca scientifica e valorizzazione del sito presentata preliminarmente in quella sede.

L’evento del 29 maggio sarà importante in quanto alcuni rilevanti enti di ricerca parleranno di ciò che è stato fatto da quell’evento fino ad oggi, raccontando anche aneddoti che hanno portato al ritrovamento di un deposito archeologico comprendente circa 40 resti neandertaliani che al momento rende Grotta Guattari una delle grotte archeologiche più importanti nel Lazio e nel mondo.

Seminario informativo: Guida alla consultazione dei bollettini valanghe

Un appuntamento importante da segnare sull’agenda: una guida utile alla consultazione dei bollettini delle valanghe con il Tenente Colonnello Vincenzo Romeo, capo servizio Meteomont dell’Arma dei Carabinieri.

Il seminario informativo è promosso dalla Federazione Speleologica del Lazio, dal servizio regionale Lazio del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico – CNSAS, dal Club Alpino Italiano – Gruppo Regionale Lazio, dalla FederTrek Escursionismo e Ambiente del Lazio e dell’AIGAE Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche del Lazio.

L’appuntamento è per giovedì 10 febbraio alle ore 20:30 collegandosi via streaming a: meet.google.com/xpj-dmqg-cyy

Per informazioni: segreteria@speleo.lazio.it